Due Modi di Fare le Cose

Pubblicato: gennaio 28, 2009 da checco76 in Uncategorized

genio_011

Ci sono, in ultima analisi, due modi di fare le cose.

Il primo: decidere, agire, prenderne meriti, colpe e conseguenze.

Il secondo: attendere, prendere meriti evitando le colpe e gestire le conseguenze.

Sembra che solo il primo dei due modi possa permettere di “fare cose”. In realta’ non e’ cosi’, almeno nelle  grosse aziende. Sara’ che anche dalle fluttuazioni del vuoto puo’ nascere la materia, ma, credetemi, si puo’ fare. Cio’ che ancor piu’ lascia perplessi e’ che il secondo modo e’ il piu’ utilizzato da chi si trova in posizioni rilevanti all’interno di una organizzazione.

Il motivo e’ presto detto:”Chi non fa non sbaglia!” e non solo… Puo’ “cazziare” gli altri quando le cose vanno male e far bella figura quando le cose vanno bene… Questi individui sono, in realta’, dei veri geni!

Annunci
commenti
  1. rainbow ha detto:

    ci vivo tutti i giorni con la realtà del secondo modo….a volte è veramente deprimente!

  2. Skyler ha detto:

    Eccomi…caduta nella trappola come un allocco…come faccio a non commentare?

    Ma me lo spiegate perche’ e’ cosi’ difficile prendere decisioni?

    Non capisco…Cioe’, capisco benissimo che farlo non e’ affatto semplice e capisco anche che comporta prendersi delle responsabilita’ che possono essere anche molto importanti. Ma se si e’ stati designati a ricoprire determinate posizioni vuol dire qualcuno ci ritiene all’altezza del compito, per caratteristiche o competenze.
    …o no?

    E poi, comunque, a parte il caso in cui la nostra decisione comporti una sentenza di vita o di morte (il che, converrete con me, che non capita molto di frequente)…non sara’ la fine del mondo anche se si dovesse fare un errore in buona fede, no?! .
    ..o si’?

    Forse appariro’ ingenua ma nel mio modo di vedere le cose fare carriera vuol dire avere il privilegio di poter prendere decisioni e dare la propria impronta alle cose…e non, al contrario, evitare di esporsi prendendosi pero’ i meriti senza aver fatto nulla.

    Scusate lo sfogo 🙂

  3. rainbow ha detto:

    cara Skyler condivido in pieno il tuo sfofo! Oltrettutto chi ricopre certe posizioni prende anche uno stipendio che gli permette anche di ‘concedersi un errore’. Fra..certo che hai tirato fuori un argomento bello tosto! Ma il mondo purtroppo va così, l’eccezione è ormai rara, anzi rarissima

  4. checco76 ha detto:

    In realta’, pur condividendo tutto cio’ che avete detto, dobbiamo prendere atto di tale situazione. C’e’ gente cosi’, che preferisce non decidere. Personalmente penso sia mancanza di fegato e gli ignavi non mi sono mai piaciuti, pero’, vedendo i risultati, forse hanno ragione loro… Vorra’ dire che nn faro’ mai il dirigente!!! 🙂

  5. Skyler ha detto:

    Che la situazione sia questa purtroppo e’ vero. Che abbiano ragione loro proprio no…almeno secondo me 🙂

    Forse sembra che sia cosi’ perche’ nel micro se la passano meglio e chi ci deve lavorare assieme (soprattutto se giovane e di iniziativa) ne esce quasi sempre sconfitto.

    Ma nel macro e’ il contrario. Infatti e’ proprio questo tipo di atteggiamento a renderci il fanalino di coda dell’Europa e – per contro – e’ proprio la resistenza ad accettare definitivamente questa situazione ad evitarci di passare in B.

    Quindi forza e coraggio…e diamoci da fare per prendere il loro posto e fare le cose come si deve 🙂

  6. checco76 ha detto:

    HASTA LA VICTORIA SIEMPRE

  7. Skyler ha detto:

    …non era esattamente quello che intendevo ma lo spirito e’ quello giusto 🙂

  8. checco76 ha detto:

    Beh… Sempre di battaglia si tratta… Magari una battaglia “bianca”, ma battaglia e’! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...