ASCOLTANDO A DESTRA E A MANCA

Pubblicato: gennaio 19, 2010 da checco76 in Uncategorized

Lo so, dovrei dormire. Le levatacce alle 5.30 di questi giorni e la prospettiva di ripeterla domani dovrebbero spingermi a chiudere gli occhietti almeno per questa oretta e mezza di treno che mi aspetta. Eppure non ce la faccio; sono un po’ preoccupato.

Faccio il pendolare da Milano a Genova in questi giorni per partecipare ad un collaudo. Sugli autobus della vecchia repubblica marinara ogni sera sento storie di gente disoccupata o di persone che hanno appena perso il lavoro. Settimana scorsa erano due signore che raccontavano la sorte avversa dei due figli. Ieri era una sgnora che si lamentava con un signore di aver perso il lavoro. Poi e’ stata la volta dell’individuo – molto dignitoso – che mi ha chiesto una sigaretta e si e’ scusato di avermela chiesta dicendo “fino a tre mesi fa riuscivo a comprarle”. Oggi e’ stata la volta di un ragazzo (forse dovrei pensare piu’ ai fatti miei quando salgo sugli autobus) che diceva che e’ in mobilita’ e fa il pendolare da Genova a Milano tutti i giorni.

Insomma… non c’e’ un bel clima. Saro’ anche un comunista-pessimista-catastrofista-giustizialista-fancazzista, forse e’ vero, ma guardate che le cose non stanno procedendo per il meglio.

Temo che, a meno che non ci si dia una regolata e si voglia guardare in faccia la realta’, la situazione presto precipitera’. Il popolo con la pancia piena lo si convince facilmente, il popolo affamato lo si ferma difficilmente. La famosa “onda lunga” della crisi sta arrivando sulle nostre coste. Speriamo che non faccia troppo danni, ma non sta a me ricordare cosa succede a chi vive sperando.

Annunci
commenti
  1. Lo Sposino ha detto:

    L’altro ieri sono andato dal panettiere e ho comprato pane, focaccia e delle chiacchiere (sono cavallo goloso…). Al momento di pagare è entrato un signore sulla quarantina che con molta umiltà ha chiesto se c’era bisogno di un operaio; credo che stesse provando in tutti i negozi…
    …le chiacchiere non sono state più così dolci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...