Dopo Marina Valensise, Spunta Virginia Lozito… Quasi, Quasi Sento La Mancanza Della Prima…

Pubblicato: luglio 28, 2011 da checco76 in Cronaca, Cultura, Giornalismo, Impegno Civile, Internet, Lavoro, Orrori, Politica, Societa', Tecnologia, Tempo Libero
Tag:, , , , , ,

Ecco la degna erede di Marina Valensise, si chiama Virginia Lozito. Qui trovate il link al meraviglioso servizio da lei realizzato al TG1. Il servizio spiega, senza tema di smentita, il rapporto causa-effetto tra la follia neonazista/cristiano estremista/xenofoba di Anders Behring Breivik ed i videogiochi, in particolare gli FPS (First Person Shooter) ma non solo…

La prova che la causa del delirio del norvegese fossero i videogiochi consiste nel fatto che anche altri autori di passate stragi li giocassero spesso. Il fatto che fossero tutti un po’ neo-nazi, che amassero le armi, che qualche problema nel relazionarsi l’avessero e che magari erano stati oggetto di violenze durante l’infanzia o l’adolescenza, invece, non significano nulla..

Io conosco decine di persone che trascorrono molte ore delle loro giornate a combattere ed eliminare pixel su uno schermo… Anch’io ci perdevo delle ore! A dire il vero, però, a parte qualche sporadico caso, nessuna delle persone che conosco ha mai costruito bombe né tantomeno freddato con lucida intenzione dei giovani in un camping estivo.

E’ ovvio che persone malate vivono le situazioni in modo malato. Breivik – mi pare non ci fosse bisogno dell’avvocato per dire che e’ malato di mente – e’ una persona deviata, con dei serissimi problemi e che non viveva l’esperienza videoludica nello stesso modo in cui la vivono le persone normali. Ma credo che in molti altri ambiti della vita avesse lo stesso problema…

Se Virginia Lozito, invece di cercare improbabili spiegazioni, facesse una seria inchiesta e condannasse chi devia le fragile menti instillando in esse i germi dell’odio, forse non saremmo qui piangere delle vittime.

Mi rendo conto che ciò comporterebbe fare il proprio mestiere e andare contro personaggi come Mario Borghezio, il quale afferma che molte delle idee di Breivik sono condivisibili (ecco il link). Borghezio, infatti, e’ esponente di uno dei partiti che con il loro voto tengono in vita l’attuale governo. E dovrebbe scontrarsi anche con il proprio direttore, Augusto Minzolini, che alla faccia del servizio pubblico fa di tutto per disinformare i telespettatori (in questo caso non metto nessun link, perché tra i tanti non so quale scegliere), in quanto e’ stato messo al proprio posto dal titolare del governo che Borghezio sostiene.

Dottoressa Lozito, invece di dire stupidate, mandi uno schermo bianco. I telespettatori godrebbero di un contenuto migliore.

 

 

 

Annunci
commenti
  1. Lorenzo ha detto:

    zitto tu, pervertito, che leggevi anche Dylan Dog!!!

  2. carlet ha detto:

    condivido la sostanza. ma quasta giornalista se avesse fatto un’inchiesta seria di certo non sarebbe stata trasmessa al tg1 che se la gioca con il tg4 e quello di italia1 come i tg più ridicoli mai visti.

  3. anon ha detto:

    Ma la mail in giro per l’internette non c’e’?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...