Archivio per ottobre, 2011


Sfogo contro coloro che iniziano tutte le frasi con “IO”!

“IO penso…”

“IO ho fatto…”

“IO ho detto…”

A parte il fatto che quando qualcuno usa un verbo alla prima persona singolare e’ evidente che il soggetto e’ egli stesso, ma bisogna avere un ego veramente smisurato per dire sempre e comunque “IO”!!!

Annunci

Potere Alle Parole

Pubblicato: ottobre 27, 2011 da checco76 in Lavoro, Pensieri, Politica, Societa'
Tag:, , ,

Oggi come oggi non serve saper fare qualcosa, l’importante e’ comunicare. Vi potrà sorprendere che anche il contenuto di ciò che comunicate sia secondario; ma piantatela di fare le verginelle! Sapete benissimo che, se solo aveste un quarto delle doti oratorie di quel o quell’altro tizio, le usereste allo stesso modo…

Bel mondo quello in cui nessuno fa, ma tutti sanno dire come (e cosa) si dovrebbe fare!


Scusate… Non ho resistito alla battuta..

Che tristezza!


Con un caro amico che vive all’estero ho avuto un interessante scambio d’idee circa l’anti-berlusconismo.

Può, forse, sembrare esasperato, per chi non vive in Italia, l’accanimento nel richiedere che il Presidente del Consiglio dia le dimissioni. Per dare concretezza alla richiesta fornisco una lista di affermazioni da parte del Presidente negli ultimi mesi:

  1. “La Crisi non esiste”;
  2. “L’Italia sta meglio di tutti in Europa”;
  3. “Non abbiamo bisogno di una manovra finanziaria aggiuntiva”;
  4. “Non c’e’ fretta per il DdL sullo sviluppo”.

In ordine, successivamente…

  1. La crisi e’ diventata evidente, non c’e’ più nessuno che la neghi;
  2. L’Italia ha il debito pubblico più alto di tutta l’Europa…
  3. Di mannovre ne abbiamo fatte due e, forse, ne servirà una terza a stretto giro;
  4. Ora il DdL lo dobbiamo fare entro Mercoledì…

Secondo voi si tratta di schizofrenia o cosa?

 


Un mio caro amico mi ha scritto e mi ha raccontato che subito dopo l’università dovette aprire partita I.V.A. per lavorare. Ovviamente, in occasione della compilazione della dichiarazione dei redditi, si rivolse ad un commercialista, il quale sbaglio’ la dichiarazione dei redditi del mio amico di 14 euro. Giustamente ne segui’ una sanzione di 70 euro!

Leggiamo in questi giorni che UNICREDIT, rea confessa di una evasione fiscale di circa 240 milioni di euro, abbia patteggiato di rasarcirne SOLO 140 milioni. Un guadagno netto di 100 milioni di euro. In pratica non solo non ha pagato le tasse, ma non viene nemmeno sanzionata in alcun modo! Anzi ci guadagna e tanto…

La domanda e’: perché il mio amico paga 56 euro in più, mentre UNICREDIT ci guadagna?


Ma quali leggi speciali?!?!? Basterebbe che la classe dirigente e la politica ascoltassero le istanze che vengono dal basso; che ricominciassero ad avere come riferimento la propria base elettorale e non i circoli di potere (siano essi lobbies, banche, grandi industrie, etc.)

Ciò basterebbe. Il problema e’ che per fare ciò ci vorrebbero dei politici che avessero tra i propri scopi anche il bene comune e non solamente il proprio interesse. Insomma dei politici non dico ottimi e nemmeno buoni, sarebbe sufficiente fossero normali.

Ahinoi, invece, nonostante le nostre richieste non siano elevate, nemmeno il minimo abbiamo!


Così come quando una squadra di calcio perde si caccia l’allenatore, a seguito degli scontri a Roma il ministro degli interni, Roberto Maroni, non dovrebbe dare le dimissioni?