Archivio per maggio, 2014


Come mai l’anti europeismo trova terreno fertile? Io credo perché l’Europa viene da molti percepita come un nemico. E chi la dipinge come tale? Senza riflettere verrebbe da rispondere che a definire l’Europa come la causa di ogni male sono gli Antieuroperisti, ma, così facendo, temo si confonderebbe la causa con l’effetto.

Qualcuno ha mai fatto caso che dai governi degli ultimi anni tutti i prelievi fiscali erano causati dal fatto che “ce lo chiedeva l’Europa”?
L’ultimo in ordine di tempo è stato l’aumento dell’imposta sulle rendite finanziarie. “Serve ad allinearci all’Europa” dicono. Il che è vero, ma perché allora non ci allineiamo anche ai salari medi europei? Oppure alla tassazione media europea?

È presto detto. L’Europa non c’entra nulla, è la nostra classe dirigente (politica e non) che, per giustificare la propria incapacità, utilizza l’Europa come capro espiatorio.

Difendere l’Unione Europea per questa gente non significa difendere un grande progetto di pace e unione dei popoli, significa semplicemente salvare il proprio paracadute…

Vi rimando al seguente link e ditemi se non vorreste un adeguamento all’Europa… Altro che 80 euro!

STIPENDIO MEDIO EUROPEO


In uno Stato in cui per sapere se una partita di pallone si deve fare o no bisogna rivolgersi a Genny ‘A Carogna, in uno stato in cui alla presenza del presidente del consiglio e del presidente del Senato della Repubblica per far cominciare una partita bisogna chiedere a Genny ‘A Carogna, beh, io sto con Genny ‘A Carogna e, prima che venga giustamente interdetto dagli stadi per 5 anni, pretendo:

1) le dimissioni immediate del prefetto;
2) le dimissioni immediate del capo della polizia;
3) le dimissioni del Ministro Degli Interni;
4) le dimissioni del Presidente del consiglio;
5) le dimissioni del presidente del Senato

Poi, caro Genny, allo stadio non ci vai più a vita e, solo per la maglietta che portavi, te ne vai dritto in carcere a riflettere… Dopo gli altri, però… Perché “da grandi poteri nascono grandi responsabilità”, ma qui di supereroi ce ne sono pochi…