Archivio per la categoria ‘Parole’

The Look

Pubblicato: settembre 15, 2015 da checco76 in Adolescenza, Attualità, Fashion, Novità, Parole, Pensieri, Ricordi, Societa', Society, Tecnologia
Tag:, , ,

Casio Watch

Noto con una certa sorpresa che gli orologi stile CASIO anni ’80 sono tornati di moda…

Per quanto all’epoca li trovassi interessantissimi perchè rappresentavano l’eccellenza della miniaturizzazione di componenti di massa, ho sempre pensato che fossero comunque brutti e, quindi, trovo il fenomeno alquanto interessante (e anche un po’ inquietante…). 

Mi chiedo come il cattivo gusto possa diventare moda, poi penso ai pantaloni a vita bassa e scuoto il capo…

Annunci

In attesa dell’aereo ho riletto qualche vecchio post di questo blog… Due considerazioni:

1) ne ho scritte di minchiate;
2) le mie minchiate mi fanno ancora molto ridere..

Sto invecchiando… Moglie, cavolo, almeno tu ogni tanto scrivi sul BLOG!!!!!

😄


Mi chiedo se coloro i quali hanno criticato il post di Grillo che parafrasava “se questo è un uomo” lo abbiano veramente letto… Ho sentito parlare di antisemitismo!?!?

Spesso non sono d’accordo con le sparate di Grillo, ma in merito all’ultimo post condivido sia forma che sostanza.

Sarò inconsapevolmente nazista…


Un parlamento eletto con una legge incostituzionale, la cui maggioranza ha ottenuto voti sulla base di un’alleanza che non esiste più, con un Presidente del Consiglio che ha sostituito il precedente mai sfiduciato, vuole cambiare l’assetto Costituzionale facendo una legge elettorale decisa con un pregiudicato…
In sintesi quanto sopra è la storia degli ultimi 5 mesi di politica Italiana…

Al di là di un #popoloitalianostaisereno (che non è ben augurante), mi sembra che ci sia ben poco da stare allegri!

Ma nessuno se la sente di scendere in piazza a dire che semplicemente non è accettabile?!?


Dopo quanto è accaduto oggi, mi auguro che la Presidente Boldrini dia le dimissioni.

Perché attuare una norma mai utilizzata prima (la famosa tagliola) per far approvare un decreto sulla rivalutazione del capitale di Banca D’Italia, che darà vantaggi solo alle banche private, mi sembra veramente una enorme porcata anti-democratica! È anche un pericoloso precedente…

La verità è che non c’è più democrazia in questo paese. C’è un governo non votato, un parlamento eletto con una legge illegittima, un Presidente della Repubblica che fa il capo del governo, una legge elettorale imposta da un pregiudicato… Non vado avanti, ma credo che quanto detto sopra basti… Non temo smentite…


Al prossimo che mi dice che “devo essere attore del cambiamento” prometto solennemente – non mi interessa il ruolo che questa persona ricopre, fosse anche il presidente della Repubblica – una testata diretta diretta sul naso!

Che cosa significa “cambiamento” in sé? Nulla. Così come non è detto che il cambiamento sia necessariamente positivo. Tra una persona viva e la medesima morta c’è un bel cambiamento, ma chiedetele cosa ne pensa (se vi risponde, preoccupatevi…)

Quindi, se volete fare slogan, fate pure, ma non tiratemi in mezzo!


Ascolto a destra e a manca una serie di parole vuote. Analisi, interpretazioni, giudizi. Una quantità enorme di parole per un semplice concetto: l’Italia è stata fatta fallire da una classe dirigente che, oltre ad essere incapace, ha avuto come unica guida il proprio interesse o l’interesse della propria categoria.

Quindi ci troviamo nella situazione in cui siamo e le persone, che sono molto meno stupide di quanto si pensi (o almeno di quanto pensassi io), se ne sono rese conto, hanno ben chiare le ragioni, conoscono perfettamente i colpevoli. A questi ultimi chiedono di andarsene.

I Porconi (alla Orwell intendo), quelli per i quali la legge è più uguale, invece si arroccano nelle loro belle torri e cercano in ogni modo di resistere. Parlano di cambiamento, ma usano questa parola solo per esorcizzarla.

I conniventi sono i giornalisti che in Italia sono l’espressione della classe dirigente e non un potere che la limita e controlla…

Troppo semplice? Forse, ma purtroppo credo ancora nel principio di causa-effetto…