Archivio per la categoria ‘Televisione’


Sono a casa per colpa di qualche piccolo inconveniente: stomaco in disordine, schiena bloccata, mal di gola, cervicale sfondata e altre amenità.

Mi trovo, quindi, spalmato sul divano a guardare la TV, quando SKY mi comunica (tramite messaggio a video) che devo comunicare il mio nuovo IBAN cui addebitare il canone mensile, dal momento che quello vecchio non è più attivo. “E LA MADONNA!!!” avrebbe detto Renato Pozzetto… Chiamo SKY!

Mi risponde “CLAUDIO” dall’Albania. Mi dice che devo mandargli un nuovo IBAN e che per il canone non pagato mi verrà inviato un bollettino postale. Chiedo il motivo, mi dicono che non ho pagato… Caro Claudio, questo l’avevo capito, ma perchè? Non sa, gli devo comunicare un nuovo RID via Fax… Boh. Chiamo la banca!

Chiamo subito la Banca (UNICREDIT)!!! Mi rispondono, tra l’altro molto gentilmente – e chi se lo aspettava??? – che la domiciliazione è attiva e funzionante, che sono già il terzo oggi a chiamare per problemi con le domiciliazioni di SKY, che sono cambiate le modalità di addebito dei RID e che, forse, c’è qualcosa che SKY non ha aggiornato… Ok, assodato che ho i soldi sul conto, che la domiciliazione è attiva, che non sembrano esservi problemi lato banca: RICHIAMO SKY!

Mi risponde una signora a cui provo a spiegare il problema… La signora è un po’ incazzata… Mi dice che “La banca non può dire che è colpa di SKY”… Le spiego:

  • che a me poco frega di chi sia la colpa;
  • sono un cliente di SKY e di UNICREDIT;
  • che la mia premura è pagare i servizi di cui usufruisco… Cosa che fino ad oggi ho sempre fatto e che vorrei continuare a fare;

quindi… Dato che pago entrambi per i servizi richiesti e dal momento che non c’è nulla che io possa fare, si mettano d’accordo tra di loro!

Per ora SKY ha inoltrato di nuovo il RID alla banca, ma sono abbastanza grande per sapere che non basterà… Vi terrò informati!


Faccio il verso al buon Bersani quando invitava il Berlusconi a dimettersi…

Ieri sera ho visto il fuori onda di Giovanni Favia del Movimento 5 Stelle in cui esternava il proprio dissenso. Ovviamente ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole; dal momento, però, che Favia è stato eletto nel Movimento 5 Stelle, se non è in linea con il Movimento, beh… Credo che dovrebbe dimettersi… Non penso abbia alternative…

Come ho più volte scritto, per me il M5S è un modo per ridare voce alla gente non tramite l’affermazione del Movimento medesimo, ma nella severa sconfitta che vorrei rifilasse ai partiti.

Ieri sera, infatti, come già fu in un dibattito condotto da Mentana in merito alla trattativa Stato-mafia, ascoltare le parole dell’esponente del PD Francesco Boccia è stato esilarante… Mi chiedo:”ma dove li va a trovare il PD queste eccelse menti?” Ha avuto il terrore (glielo si leggeva in faccia) di discutere con D’Agostino!!!

Non so se riusciranno a sputtanare il Movimento 5 Stelle, rimane il fatto che ‘sta gente gioca veramente col fuoco! L’editoriale di ieri di Sergio Romano sul Corriere descrive bene la situazione: in questo periodo di crisi non stanno facendo nulla… Grillo o meno, la gente è stanca di questi omuncoli ai quali basta un comico o un gossipparo per essere in difficoltà…

Ora sono stanco… E spero solo che la piccola dorma stanotte!


70 ricchi euro! È la cifra che paghiamo al mese per l’abbonamento a SKY. Onestamente il servizio non vale quella cifra, ma vista la pessima televisione pubblica (con rarissime eccezioni) e l’inguardabile televisione privata (con l’esclusione di qualche programma de LA7), si tratta di un sacrificio accettabile; soprattutto speso – almeno da parte mia, mi moglie ha altri gusti – per godermi le partite del Barcellona ed il campionato NBA!

(altro…)


Inizio ad avere una certa età, ahimè, e mi ricordo benissimo che quando ero un ragazzetto con i pantaloncini corti la prima serata televisiva iniziava alle 20.30.

In più, nel secolo scorso (che comunque rimane il primo in cui la televisione ha iniziato ad esistere), c’erano meno pubblicità ed i programmi o i film alle 22.15, massimo 22.30, erano belli che finiti e si poteva andare a dormire senza che la levataccia del giorno successivo rendesse zombie i poveri lavoratori (o studenti quale io ero) che avessero voluto trascorrere una serata di fronte alla TV perchè rapiti da una trasmissione.

(altro…)


Non ho mai fatto sconti a Silvio Berlusconi negli ultimi 10 anni, ma non capisco perché anche oggi, durante il funerale della nipote, sia stato oggetto delle attenzioni della stampa.

Nessuno, credo, riuscirà a convincermi che, unitamente alla pessima classe dirigente, alla pessima classe politica, alle rendite di posizioni ed ai privilegi che i beneficiati non vogliono abbandonare, la responsabilità dell’attuale situazione italiana non sia anche della pessima qualità della stampa del nostro paese.

Cambiare il governo appare impresa da poco rispetto a formare una generazione di giornalisti capace di svolgere quel ruolo di controllo che quel tipo di mestiere presupporrebbe.

La cronaca del dolore – la più retorica e semplice da raccontare – è il meglio che l’attuale stampa riesca a fornire. Cogne, Avetrana, Perugia ed oggi la Costa Concordia, ecco il massimo che i giornalisti (parlo della maggioranza, ovvio che esistono delle eccezioni) riescono a trattare!

Invece di andare a disturbare Berlusconi oggi, durante il funerale della nipote, dov’erano questi stessi giornalisti quando era necessario contestarne l’incapacità e l’assoluta inadeguatezza? E perché oggi non vanno dal governo Monti a monitorarne l’operato o a spiegare all’opinione pubblica cosa succede in Europa?

Temo che la risposta sia che i giornalisti italiani sono, come spesso succede in Italia, forti coi deboli e deboli coi forti…

Tamarreide

Pubblicato: luglio 15, 2011 da checco76 in Attualità, Televisione

Ne ignoravo l’esistenza… Me ne hanno parlato e, spinto dalla curiosità, ho voluto toccare con mano.

Bene, c’e’ anche questo nella TV italiana…

VIDEO TAMARREIDE

Ma soprattutto… Chie e’ e cosa ha fatto per essere in TV Fiammetta Cicogna? Abita forse all’Olgettina?